Città dinamica e dallo spirito metropolitano, la capitale dell’Irlanda del Nord guarda costantemente al futuro ma senza dimenticare il forte legame tra spazio e identità culturale che dovrebbero caratterizzare ogni città: a Belfast, dove l’antico e il moderno si fondono armoniosamente, accade proprio questo incantando il turista che non lascerà la città senza aver compreso la travagliata storia che si nasconde nei suoi angoli.
Belfast sorge sulla costa orientale dell’Irlanda del Nord, affiancata a nord-ovest da una catena di colline: notissima è Cavehill che sembra abbia ispirato lo scrittore Jonathan Swift per il suo noto racconto “I Viaggi di Gulliver”. Divisa in due dal fiume Lagan, Belfast presenta una paesaggio che mette in continua comunicazione mare e montagna.

Belfast

Belfast By: Bea y Fredi

Quella di Belfast è una storia difficile che ha concesso a questi luoghi poca tregua. Fino all’Alto Medioevo Belfast era un insediamento senza alcuna importanza, fino a quando nel XVII secolo aumentando le sue dimensioni, fiorenti divennero le attività economiche come industria e commerci. Uno dei settori più sviluppati lo divenne la cantieristica navale, che nel 1912 darà i natali al famoso Titanic grazie alla Harland and Wolff, il cantiere più grande del mondo di allora. Tra gli eventi più tragici che hanno segnato Belfast, sicuramente c’è il conflitto civile dei Troubles nordirlandesi, durato dal 1969 fino alla fine degli anni novanta, che ha inaugurato uno dei periodi più bui della spinosa questione irlandese.
La città antica è costellata dalla presenza di importanti strutture come l’Opera, la Cattedrale di Sant’Anna, il Municipio e i giardini botanici di Donegall Square. Per chi ama la natura, una buona occasione per immergersi nel verde è una passeggiata lungo il fiume Lagan: qualche volta è possibile imbattersi anche in club di rematori intenti ad allenarsi o a gareggiare, che amano particolarmente la navigabilità del suo corso.
Pub e musica sono due anime caratterizzanti di Belfast, in particolare della vita notturna: tra i pub più famosi non può che essere menzionato il Crown Liquor Saloon dal gusto architettonico tutto vittoriano, risale infatti al 1885. Oltre alla possibilità di poter gustare binomi gastronomici estrosi, come le ostriche accanto ad una buona Guiness, la struttura interna del pub permette di rivivere l’atmosfera dei locali d’epoca con le pareti divisorie che un tempo nascondevano da occhi indiscreti le donne frequentatrici del pub.
Atmosfera letteraria e uno spazio triangolare sono i segni distintivi dell’altro notissimo pub di Belfast: si tratta del Bittles, al cui interno le pareti sono decorate da dipinti e quadri che ritraggono noti scrittori come Joyce, Wilde e Beckett per citarne qualcuno. Famoso tra le bevande rinomate del locale è l’hot whiskey, da sorseggiare magari su un buon sottofondo musicale di tradizione.
Per chi di una città non vuol perdersi la possibilità di esplorarne il retroterra culturale, imperdibili sono i murales, che costituiscono un’area caratteristica di Belfast: situati ad ovest in una zona ai margini del cuore della città, sono la testimonianza attraverso i colori, le scritte e gli spray di una guerra civile sanguinosa che ha portato alla creazione di due fazioni ancora oggi esistenti, i cattolici e i protestanti.
Un pezzo di storia della città rivive però anche nel Titanic Quarter: spazio in cui prende vita un’archeologia industriale che si esprime nelle gru gialle targate Harland e Wolff, due giganti in cemento che raggiungono i 140 metri di altezza.
Tra una passeggiata e l’altra non dimenticate di andare a trovare il famoso Big Fish: la scultura simbolica di Belfast in azzurro maiolicato su cui si ergono riproduzioni artistiche legate alla storia della città, è firmato da John Kindness e vi aspetta a Donegall Quay, sulla banchina da cui potrete anche scegliere di attraversare il fiume Lagan in battello.

PER PUNTI

  • Big Fish
  • Bittles
  • Cattedrale di Sant’Anna
  • Cavehill
  • Crown Liquor Saloon
  • Donegall Quay
  • Giardini botanici di Donegall Square
  • Municipio
  • Murales
  • Opera
  • Titanic Quarter