Lasciarsi ad una lunga passeggiata sul fiume Garonna, lasciarsi incantare dalle chiese antiche, dai palazzi storici, dai monumenti da scoprire gustando magari del buon vino: è solo un po’ di quello che Bordeaux può promettervi nel visitare una delle città francesi più caratteristiche di Aquitania.
Bordeaux è un comune francese che conta 240.522 abitanti e sorge a sud-ovest della regione di Aquitania, in quello che è il noto territorio della Guascogna: la suggestività del centro storico con i suoi 347 edifici, ha spinto l’Unesco nel 2007 ad includerlo nella lista delle località considerate patrimonio dell’umanità.
Prima di essere considerata la città per eccellenza del buon vino, il suo antico nome latino “Burdigala” significava “fonte del ferro” indicandone così l’attitudine alla forgiatura di armi, utensili e altri oggetti di uso quotidiano.

Bordeaux

Bordeaux By: Erik Söderström

Fondata nel III sec a.c ha visto l’alternarsi prima dei popoli gallici e poi dei romani, che la resero una delle città più evolute della Gallia incantando poeti cristiani e santi che la celebrarono nei loro versi. La sua vocazione di centro commerciale esploderà nel periodo che va dalla metà del XVIII secolo fino alla Rivoluzione Francese, grazie al suo prezioso porto: vino, schiavi e zucchero sono al centro dei commerci della città francese. E’ questo il periodo in cui sorgono i monumenti più imponenti e importanti della città: gli archi di trionfi noti come Porta d’Aquitania, Porta della Moneta e Porta della Borgogna. Magnifica è Piazza della Borsa, un insieme settecentesco in stile Versailles che ne farà una delle città europee iconiche dell’illuminismo.
C’è così tanto da vedere e scoprire a Bordeaux che il turista non avrà che l’imbarazzo della scelta: una prima attenzione va al vivace centro cittadino, che mescola lo stile da grande città francese con un le comodità di un piccolo centro. E’ questo il cuore della parte più antica della città, ricca di edifici monumentali: il Grand Theatre, la chiesa di Saint-Michel con la sua torre gotica e i numerosi edifici universitari.
Per orientarvi a Bordeaux può essere molto utile tenere presente la sua divisione in quartieri. Tra i più importanti il Quartiere Saint Michel, tra gli spazi più colorati e interculturali della città dove spagnoli, francesi, magrebini e portoghesi vivono tutti insieme offrendo al turista la possibilità di scoprire cibi e bevande provenienti da culture differenti. Molto noto è il mercato della zona, che il lunedì mattina offre un’ampia scelta di vestiti, mentre la domenica mattina il mercato è dedicato a collezionisti e appassionati di antiquariato.
Altro noto quartiere è il Quartiere della Stazione: si trova proprio qui la stazione ferroviaria di Bordeaux, dotata anche di un pregiatissimo edificio, la Gare. E’ il posto ideale per lo shopping di qualsiasi tipo, dai cibi alla bevande, e ricco di alberghi, ristoranti e negozi.
D’importanza storica e culturale è il Quartiere Grands Hommes: i grandi uomini che hanno contribuito al suo nome sono Montesquieu, Rousseau, Voltaire e Diderot e ad ognuno di loro è titolata una strada. Uno stile raffinato ed elegante caratterizza questo quartiere nella quale sono collocati la maggior parte degli edifici che risalgono al XVIII secolo. Da poco è stato avviato un programma di restauro per la preziosa Chiesa di Notre Dame, costruita nel 1684.
I più romantici non potranno lasciarsi sfuggire una passeggiata notturna sul Pont de Pierre, storico ponte sul fiume Garonne, da cui è possibile ammirare una delle viste più belle della città.

PER PUNTI

  • Centro storico
  • Chiesa di Notre Dame
  • Chiesa di Saint-Michel
  • Grand Theatre
  • La Gare
  • Mercato Saint Michel
  • Piazza della Borsa
  • Pont de Pierre
  • Porta d’Aquitania
  • Porta della Borgogna
  • Porta della Moneta
  • Quartiere della Stazione
  • Quartiere Grands Hommes
  • Quartiere Saint Michel