Madrid è una città tutta da scoprire, capitale di grande cultura ma anche di sfrenati divertimenti, mette d’accordo proprio tutti: gli amanti della cultura vorranno avere sempre più tempo per vedere le mille bellezze artistiche della città mentre i patiti della movida scopriranno che il detto “Madrid me mata”, Madrid mi uccide, ha solide fondamenta, tra serate di flamenco e chupitos.

Foto di Madrid By: Michael Gwyther-Jones

Ogni barrio, ogni quartiere di Madrid ha molto da dare e quindi, per esplorare la città, è d’obbligo partire dal suo cuore, Puerta del Sol dove troverete il Km 0, il punto esatto in cui nascono le sei strade radiali di Spagna. Qui poi potrete farvi una bella fotografia insieme al simbolo di Madrid, la statua dell’ Oso y el Madroño, emblema antichissimo della città scelto da Alfonso VII. La vie adiacenti alla piazza portano verso altre grandi attrazioni come il teatro dell’Opera, Plaza Cibeles, la Gran Via, la strada dello shopping e Plaza Mayor, un rettangolo circondato da edifici e porticati, un tempo luogo adibito alle corride e alle rappresentazioni teatrali del grande Lope de Vega. Continuando la passeggiata arriverete nel quartiere di Ribera de Curtidores, la cui tappa obbligatoria è El Rastro, l’antichissimo mercato della città, aperto la domenica, in cui vi sentirete dei veri madrileños, l’atmosfera e la folla di questo splendido mercato sono state spesso ritratte da famosi artisti spagnoli.
Gli appassionati di arte a Madrid troveranno pane per i loro denti, visitando in primis il Museo del Prado, in cui ammirare le sublimi opere di Goya e Velasquez, ma anche quelle di Caravaggio e Raffaello. Qui è rappresentata la grande arte europea degli ultimi cinque secoli, la più bella, tanto che il museo è dotato di un ambulatorio nell’edificio de Los Jerónimos, garanzia per chi rischia la “Sindrome di Stendhal“. Al Museo Reina Sofia invece è esposta l’arte del ‘900 con artisti del calibro di Dalí, Miró e Picasso con il suo Guernica.
Per riposarvi poi passeggiate nel Parque del Buen Retiro, il grande polmone verde della città, dove potrete assistere a spettacolini di percussionisti e saltimbanchi. Se siete poi particolarmente romantici potrete noleggiare una barchetta a remi e girare il laghetto artificiale del parco.
Sui resti di Alcatraz oggi sorge il Palacio Real, un tempo dimora dei reali spagnoli, che oggi invece risiedono nel palazzo della Zarzuela. Proprio davanti al Palazzo Reale, il primo mercoledì del mese potrete assistere al cambio della guardia, una cerimonia molto interessante che coinvolge centinaia di alabardieri, alcuni a cavallo, accompagnanti dal suono di pifferi e tamburi.
Per uno scatto unico dirigetevi a Plaza de España e fate una foto insieme ai personaggi più famosi di Spagna creati dalla penna di Cervantes, il cavaliere Don Quijote e il suo fidato scudiero Sancho Panza.
Madrid è anche tradizione e infatti qui troverete la più famosa Plaza de Toros del mondo, quella de Las Ventas. Il suo pubblico ha fama di essere molto esigente e infatti non c’è torero che non vorrebbe godere del suo momento di gloria proprio qui.
Poco distante da Madrid sorge poi il monumentale complesso de El Escorial, un’imponente struttura in granito, mausoleo dei re spagnoli e sede del Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial.

PER PUNTI

  • Barrio Ribera de Curtidores
  • El Escorial
  • El Rastro
  • Gran Via
  • Guernica
  • Las Ventas
  • Museo del Prado
  • Museo Reina Sofia
  • Oso y el Madroño
  • Palacio Real
  • Palacio Zarzuela
  • Parque del Buen Retiro
  • Plaza Cibeles
  • Plaza de España
  • Plaza Mayor
  • Puerta del Sol
  • Real Monasterio de San Lorenzo de El Escorial
  • Teatro dell’Opera