Oslo, la capitale dello stato norvegese e sua metropoli principale, rappresenta uno straordinario scenario umano e naturale insieme, poiché in un complesso circondato da colline e montagne, sorge l’area urbana all’interno dei cui confini trovano posto una quarantina di isole e oltre trecento laghi, tra i quali il maggiore è chiamato Malmøya, ancora oggi una delle più importanti risorse idriche cittadine. In siffatto ambiente, ricco di aree verdi e dall’atmosfera tersa, Oslo ha mantenuto anche i suoi tenaci legami con la storia. Il centro della capitale è infatti attraversato dalla via più importante, la Karl Johans Gate, lungo la quale si susseguono i più importanti monumenti storici della città, dall’ottocentesco e signorile Palazzo reale – residenza ufficiale della monarchia norvegese, recentemente restaurata e dal 2002 aperta al pubblico – al Teatro dell’Opera all’Università, fondata nel 1811 dal re Federico VI. Altro luogo fortemente simbolico del centro è il più antico monumento cittadino, la Fortezza Akershus: da qui ebbe origine la ricostruzione della città nel XVII secolo, a seguito di un devastante incendio, per volontà del re Cristiano IV (per questo la città fu chiamata per diverso tempo Christiania, per poi riacquisire il nome principale solo nel 1925).

Oslo al tramonto

Oslo al tramonto By: Moyan Brenn

Capitale artistica e culturale, Oslo ospita il celebre Parco di Vigeland, singolare esposizione a cielo aperto di opere e bassorilievi in ferro battuto dell’artista norvegese Gustav Vigeland. Quest’area si estende per circa 320 ettari ed è suddivisa in diversi punti d’interesse, culminanti nelle fantasiose creazioni di questo scultore nordeuropeo: basti pensare al grande ponte in granito, visibile subito dopo l’entrata, sul quale trovano posto 58 statue bronzee a figura umana, di cui la più famosa è il cosiddetto “Sinnataggen”, ovvero il “bambino furioso”, divenuto al giorno d’oggi uno dei simboli della capitale. Le rigide temperature dell’inverno norvegese hanno ovviamente favorito lo sviluppo delle discipline invernali, come il pattinaggio e la pesca sul ghiaccio, da considerarsi quali sporti nazionali. Per gli amanti di queste discipline sulla neve è sufficiente recarsi sull’Holmenkollen, altura situata a nord di Oslo dove ha sede uno dei più importanti centri al mondo per lo sci nordico.

L’Holmenkollen ospita, oltre a numerose piste, anche il trampolino di salto con gli sci più alto del mondo, e organizza da più di un secolo l’omonimo Trofeo, che rappresenta la più antica e prestigiosa competizione in tale pratica sportiva (non a caso proprio qui vennero ospitati i VI Giochi olimpici invernali nel 1952).
Oslo costituisce ancora oggi uno dei capisaldi della cultura europea: la sua fama, infatti, non è solo legata al conferimento del Premio Nobel per la pace, che avviene annualmente nel Municipio, ma vanta anche un’impressionante numero di musei, i quali abbracciano i vari ambiti dello scibile umano. Il Museo Kon-Tiki, ad esempio, raccoglie i beni e le imbarcazioni appartenuti a uno dei più famosi scienziati e avventurieri dell’evo moderno, impegnato in numerose spedizioni in tutto il mondo, mentre il Museo Munch è dedicato al pittore del notissimo Urlo: la galleria ospita moltissimi dipinti dell’artista, insieme a 3 mila disegni e oltre 18 mila litografie. Tuttavia, il capolavoro del Munch è ospitato presso un’altra meta dell’arte norvegese, la Galleria Nazionale di Oslo, che raccoglie molti altri illustri esempi di arte moderna. Una città ricca di tesori, insomma, in un contesto ambientale mozzafiato affacciato sul bacino di Skagerrak, dove il fiordo di Oslo fa da quinta scenica ad una delle più interessanti realtà urbane europee.

PER PUNTI

  • Bogstadveien
  • Castello di Oscarshall
  • Cattedrale di Oslo
  • Drøbak
  • Fiume Aker
  • Fortezza di Akershus
  • Frogner
  • Galleria Nazionale di Oslo
  • Grønland
  • Grünerløkka
  • Hegdehaugsveien
  • Isole Svalbard
  • Karl Johans gate
  • Majorstua/Frogner
  • Municipio di Oslo
  • Museo delle Navi Vichinghe
  • Orsi bianchi
  • Oslo City
  • Oslo Domkirke
  • Palazzo Reale
  • Parco di Vigeland
  • Porto di Aker Brygge
  • Storting – Parlamento Norvegese
  • Teatro nazionale di Oslo
  • TusenFryd Amusement Park
  • Vestkant