Pisa, antica Repubblica Marinara, è un concentrato di ricchezze artistiche e storiche nonostante le sue modeste dimensioni. È la patria di Galileo Galilei ed è la “Regina degli Studi” poiché ospita ben tre università, tra le quali la più rinomata è senz’altro la Scuola normale superiore di Pisa . La città poi è conosciuta in tutto il mondo per la sua torre pendente ma Pisa è anche molto di più. La visita della città comincia solitamente dalla “piazza dei miracoli” ovvero Piazza Duomo, che in uno spazio relativamente piccolo ospita bellezze artistiche uniche, definite appunto “miracoli” da D’annunzio. Qui potrete quindi visitare il Duomo nel classico stile Romanico pisano, che diversamente dalle altre città non si trova nel centro storico. Le ricchissime decorazioni della facciata comprendono marmi multicolori e mosaici mentre gli archi richiamano lo stile arabo più frequente nel sud Italia, l’interno invece più austero è rivestito dai classici marmi bianchi e neri.

Torre di Pisa

Torre di Pisa By: McPig

Dedicato a San Giovanni è poi il Battistero che con le sue caratteristiche tegole rosse è il più grande d’Italia e si trova proprio davanti al Duomo, ricordando il Pantheon di Roma. Ed ecco la famosa Torre di Pisa, la torre pendente più famosa al mondo che altro non è che il campanile della Cattedrale. A causa del terreno sabbioso su cui è stata costruita, la struttura ha cominciato a cedere poco dopo l’inizio dei lavori anche se oggi la pendenza è stata arrestata e quindi è possibile salire sulla torre e godere della vista della città da un punto privilegiato. Conclude il cerchio l’ultimo “miracolo” ovvero il Campo Santo, un cimitero monumentale ricco di affreschi che pare sia stato costruito su un terreno portato direttamente dalla Terra Santa a Pisa durante il periodo delle crociate.

Uscendo da questo complesso potrete scoprire altre meraviglie come l’opera del Vasari, la Piazza dei Cavalieri che nel Medioevo fu il vero centro politico di Pisa e che ancora oggi ospita il Palazzo della Carovana, un tempo dimora dei Cavalieri di Santo Stefano ed oggi sede dell’Università. Altro luogo storico presente in questa piazza è il Palazzo dell’Orologio, costruito dove un tempo sorgeva la famosa torre del Conte Ugolino, citata da Dante nella Divina Commedia. Ma il vero centro cittadino è composto dai Lungarni dove gli studenti e i pisani in generale si riuniscono per trascorrere dei bei momenti in compagnia, magari prendendo un aperitivo in uno dei tanti bar che si affacciano sul fiume. I Lungarni storici sono quattro divisi dal fiume e dal Ponte di Mezzo e si distinguono in Lungarno Gambacorti e Galilei nella parte sud della città, Lungarno Pacinotti e Mediceo a nord così chiamato perché qui si trova il Palazzo dei Medici.

Passeggiando per le vie della città noterete sicuramente le particolari Casetorri, abitazioni fortificate tipiche di Pisa risalenti al periodo medievale e la Torre Lanfreducci è probabilmente quella che meglio si conserva. Nella zona del Borghetto Stretto e dei mercati medievali potrete passeggiare sotto i portici ed arrivare a Corso Italia, visitare la chiesa di San Michele in Borgo e ovviamente gironzolare tra i mercatini che si svolgeranno nelle piccole piazze della zona.
Pisa ha poi una bellissima cinta muraria ancora intatta e lungo il percorso incontrerete numerose porte, la Piazza delle Gondole e i cosiddetti Bagni di Nerone. I bastioni invece, un tempo strutture fortificate messe a protezione della città, oggi sono stati ristrutturati e sfruttati come centri culturali e commerciali.

PER PUNTI

  • Bagni di Nerone
  • Bastioni
  • Battistero di San Giovanni
  • Borghetto Stretto
  • Campo Santo
  • Casetorri
  • Cattedrale
  • Cinta muraria
  • Duomo
  • Lungarno Galilei
  • Lungarno Gambacorti
  • Lungarno Mediceo
  • Lungarno Pacinotti
  • Palazzo dei Medici
  • Palazzo dell’Orologio
  • Palazzo della Carovana
  • Piazza Duomo
  • Piazza dei Cavalieri
  • Piazza delle Gondole
  • San Michele in Borgo
  • Torre di Pisa
  • Torre Lanfreducci