Il Principato di Monaco è una delle meraviglie della Costa Azzurra, affacciato sul Mediterraneo e incastonato tra l’Italia e la Francia, è uno Stato monarchico indipendente ed è anche uno dei più piccoli al mondo. È un paese molto curato ed attivo, un piccolo paradiso dove rilassarsi, distesi su di un lettino nelle molte e meravigliose spiagge oppure seduti al tavolino del black jack al Casinò.
La storia del principato nasce nel 1215 quando la famiglia dei Ghibellini pose le basi di quello che è oggi il bellissimo Palazzo del Principe nella zona chiamata le Rocher, la Rocca e quindi la parte più antica della città. Da secoli ormai la storia del Principato è legato alla famiglia Grimaldi che risiede nel Palais Princier le cui stanze, almeno alcune, possono essere visitate: la rinascimentale Sala del Trono, la Cappella Palatina ed i suoi marmi, il Salone Blu, il Salone Mazzarino arabesco e il Cortile d’Onore con la sua caratteristica scalinata di marmo di Carrara. Il palazzo si trova proprio nel centro storico dove un tempo si ergeva un’antica fortezza genovese e dove si può godere di una vista mozzafiato su tutta la città, immersi in un’atmosfera antica. Da non perdere il cambio della guardia che tutti i giorni ha luogo nella Place du Palas alle 11.55 in punto, proprio davanti all’entrata principale del palazzo. Sempre nel centro storico sorge l’imponente Cathédrale Notre-Dame-Immaculée, in stile romanico-bizantino, luogo in cui è stata sepolta la principessa Grace Kelly, madre del principe regnante Alberto II.
La zona più famosa del Principato è senz’altro il quartiere di Monte Carlo, così chiamata in onore del Principe Carlo III, conosciuta per il suo Casinò e per la vita mondana. Di solito poi, nel mese di aprile le sue strade si trasformano per ospitare il circuito cittadino del gran premio di F1. Il Casinò è ospitato in uno dei palazzi più belli della città costruito dallo stesso architetto che progettò l’Operá de Paris e che riporta alla memoria il periodo della Belle Epoque. Se vorrete quindi provare l’ebrezza del gioco d’azzardo, vi basterà solo munirvi di un bell’abito elegante e tanta fortuna.

Principato di Monaco By: Trish Hartmann

Sempre nello stesso edificio potrete prenotare i biglietti al botteghino del teatro dell’Opera e godervi uno spettacolo di lirica o un balletto. Monte Carlo poi ospita anche il celebre Sporting-Club e il Port Hèrcule in cui sono spesso ormeggiati gli yachts di coloro che fanno tappa in questa ricca città, viaggiando via mare e dove possono attraccare anche le grandi navi da crociera.
Nel quartiere Les Révoires invece c’è il Giardino Esotico di Monaco, un antico giardino botanico con una grande varietà di piante, soprattutto cactus, e grotte con tanto di stalattiti e stalagmiti in cui sono stati rinvenuti reperti risalenti addirittura alla preistoria.
Se viaggiate con i bambini sarebbe bello fargli visitare il Museo Oceanografico di Monaco un vero capolavoro, sia a livello architettonico che culturale. Gli ornamenti delle facciate e delle sale sono un continuo richiamo alla mondo marino, tanto che spesso questo museo viene definito “il tempio del mare”, anche ovviamente per gli esemplari che qui sono ospitati e protetti. Inoltre, per volontà del suo fondatore, il Principe Alberto I, la scienza e lo studio del mare e dell’oceano si fondono con l’arte, infatti spesso il museo ospita mostre di arte contemporanea frutto di artisti di grande bravura.

PER PUNTI

  • Casinò
  • Cathédrale Notre-Dame-Immaculée
  • Giardino Esotico
  • Le Rocher
  • Les Révoires
  • Monte Carlo
  • Museo Oceanografico
  • Palazzo del Principe
  • Place du Palas
  • Port Hèrcule
  • Sporting-Club